enfrit
Home / Unimed News / Cooperazione internazionale del programma Erasmus+: “Credit Mobility e “Capacity-building”

Cooperazione internazionale del programma Erasmus+: “Credit Mobility e “Capacity-building”

Nell’ambito del UNIMED su “La mobilità nell’area mediterranea : da Erasmus Mundus a Erasmus +” tenutosi il 29 aprile 2014, a Nicosia – Cipro ed organizzato in collaborazione con EAEC (European Association of Erasmus Coordinators) e l’Università di Cipro, Claire Morel, rappresentante della DG Istruzione e Cultura , Commissione europea , il prof . Luciano Saso , Delegato del Rettore per la Mobilità Internazionale della Sapienza Università di Roma e il dottor Marcello Scalisi, direttore esecutivo di UNIMED hanno animato un dibattito con i partecipanti sulle nuove opportunità di Erasmus + che possono contribuire alla lotta contro la disoccupazione giovanile dando ai giovani l’opportunità di aumentare le loro conoscenze e competenze attraverso l’esperienza all’estero .
Allo stesso tempo , il seminario ha cercato di esplorare e ripensare alla qualità ed alla pertinenza dei sistemi di istruzione, formazione e gioventù in Europa attraverso la cooperazione tra il mondo dell’istruzione e del lavoro.

In vista delle nuove call della cooperazione internazionale del programma Erasmus +, che saranno lanciate il prossimo settembre 2014, una particolare attenzione è stata dedicata ad esplorare la dimensione internazionale del programma Erasmus + e l’opportunità di creare una generazione di giovani del Mediterraneo. 

settembre 2014 sarà lanciato infatti il programma Erasmus+ per la cooperazione internazionale, in particolare le call relative alle due azioni di “Credit Mobility” e “Capacity Building”: la prima intende sostenere la mobilità del personale docente e non docente e soprattutto degli studenti con il riconoscimento di crediti. Si tratta quindi allargamento dell’attuale programma europeo Erasmus anche ai paesi terzi che gradualmente sostituirà la mobilità che ancora oggi viene realizzata attraverso i progetti Erasmus Mundus. La call sul Capacity Building invece prevede progetti di cooperazione tra università europee ed extra-europee, ed è la riproposizione del più conosciuto programma TEMPUS.

Scarica qui la presentazione del rappresentante della DG Istruzione e Cultura della Commissione europea , Claire Morel.

Scarica qui anche la presentazione del direttore esecutivo UNIMED su ” Build a new mobility scheme for Mediterranean youth – the ENPI Med Mobil project”.