In evidenza
enfrit
Home / ML-FOCUS / Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: Il Premio UNIMED 2017 va a La Villa di Robert Guédiguian

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: Il Premio UNIMED 2017 va a La Villa di Robert Guédiguian

La giuria internazionale di studenti universitari che ha partecipato alla Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia ha conferito il Premio UNIMED per la diversità culturale e la libertà di espressione artistica a La Villa di Robert Guédiguian per il suo valore artistico e la sua capacità di rappresentare i temi attuali dell’integrazione e del multiculturalismo.

La giuria ha motivato la sua scelta  commentando che “Il messaggio di questo film passa attraverso un uso ricercato della fotografia, interessanti scelte registiche e una recitazione commovente. Una piccola cittadina francese vicino Marsiglia, ancorata a un passato nostalgico, abitata solo da fantasmi e da poche famiglie, torna alla vita con l’arrivo di tre giovani profughi. I tre fratellini richiamano i tre fratelli protagonisti della vicenda, suggerendo un legame con il passato, ma allo stesso tempo una promessa per il futuro. Gli ideali della famiglia trovano conferma nella scelta di tenere i bambini e non denunciarli alle autorità. È questa decisione di mostrare compassione e umanità che permetterà ai tre bambini di mettere radici in un nuovo Paese.”

Inoltre, La giuria UNIMED ha desiderato conferire una menzione ufficiale a Brutti e Cattivi di Cosimo Gomez per “il suo carattere innovativo e la sua abilità di mostrare il valore della diversità. L’ironia di quest’opera è un auspicabile primo passo verso una comicità italiana socialmente impegnata ma che non rinuncia al divertimento e alla qualità estetica, attoriale e tecnica.”

Il premio, così come la menzione speciale, è stato creato dall’UNIMED in collaborazione con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Si tratta di uno dei premi collaterali del Festival ed è stato istituito in memoria del Prof. Franco Rizzi, ex Segretario Generale e fondatore dell’UNIMED, per l’impegno lungo tutto l’arco della vita e carriera per migliorare la cooperazione tra le Università euro mediterranee.