enfrit
Home / Attività / DIARCHEO:La valorizzazione del patrimonio archeologico come veicolo per il dialogo interculturale

DIARCHEO:La valorizzazione del patrimonio archeologico come veicolo per il dialogo interculturale

L’UNIMED ha partecipato al progetto DIARCHEO, finanziato dai Ministeri degli esteri e dello sviluppo economico e da 10 regioni italiane, il cui

obiettivo è la promozione del patrimonio culturale ed archeologico quale sostegno sia allo

sviluppo economico sia al dialogo interculturale.

Il progetto, articolato in sei sub progetti, mira alla attivazione di processi di riconoscimento, valorizzazione e trasmissione del patrimonio culturale e presenta un’ampia diversificazione territoriale.

Le aree tematiche sviluppate nei diversi interventi sono:

1) i piani di gestione dei siti e la pianificazione urbanistica delle aree territoriali in cui sono collocati;

2) la valorizzazione di aree archeologiche di particolare interesse attraverso progetti pilota riguardanti diversi aspetti (integrazione territoriale, portali telematici, rappresentazione virtuale di preesistenze archeologiche);

3) la valorizzazione e fruizione dei teatri antichi.
L’UNIMED ha sviluppato quattro linee di ricerca dedicate allo studio di modelli gestionali efficienti ed economicamente sostenibili per la conservazione, la tutela e lo sviluppo dei seguenti siti archeologici:
- Teatro antico di Ferento, Viterbo ;

- Terme imperiali di Baia, Baia ;

- Oasi di Siwa, Siwa Egitto ;

- Parco archeologico di Scolacium, Roccelletta Borgia .

Il lavoro di ricerca è stato eseguito da un gruppo di lavoro diretto dal Prof. Luigi Manfra, responsabile ricerca e formazione dell’UNIMED, e composto da: Prof. ssa Gaetana Trupiano, Dott. ssa Carla Maurano, Dott. Valerio Tuccini.

angelini