enfrit

METANIR

Durata: 

18 mesi (Gennaio 2006 – Luglio 2007). 

Partners: 3 partner dai seguenti Paesi: Italia, Francia, Portogallo. 

In particolare i partner rappresentano tre regioni europee: 

1. Regione Sicilia – Italia 

2. Regione Provence Alpes Côte d’Azur – (PACA) Francia 

3. Regione Nord del Portogallo- Portogallo 

Le organizzazioni associate e partner del progetto sono: 

1. UNIMED – Unione delle Università del Mediterraneo (Italia) 

2. FUNDAÇÃO GOMES TEIXEIRA DA UNIVERSIDADE DO PORTO (FGT-UP) PT – NORTE ( Portogallo) 

3. CICRP CENTRE INTERREGIONAL DE CONSERVATION ET DE RESTAURATION DU PATRIMOINE DE MARSEILLE (Francia) 

Obiettivi:

La finalità generale del progetto è di conoscere e condividere modelli metodologici innovativi per la prevenzione dal rischio naturale (legato al patrimonio culturale) delle tre regioni europee appartenenti ai tre paesi (Italia, Francia e Portogallo), tenendo conto delle specificità regionali esistenti.

Gli obiettivi specifici possono essere schematizzati nei seguenti punti:

• sviluppo di uno studio comparato sui vari metodi di intervento e di prevenzione per i rischi naturali legati al patrimonio culturale delle tre diverse regioni, ed in particolare per: o i rischi geologici legati all’attività sismica o vulcanica (come ad esempio le eruzioni vulcaniche in Sicilia) e gli impatti sul patrimonio costruito e mobile e sul patrimonio paesaggistico; o i rischi climatici legati alle inondazioni, piene, tempeste, cicloni, grandine, che riguardano la regione del Nord del Portogallo e l’impatto sul patrimonio paesaggistico costruito e mobile; o i rischi biologici legati agli agenti bioclimatici di deterioramento che riguardano la regione PACA (Francia), e gli impatti sul patrimonio costruito e mobile, come ad esempio il caso degli insetti predatori del degli edifici e monumenti per la città di Marsiglia.

• Analisi, ricerca e confronto sulla metodologia esistente nelle 3 regioni europee per la prevenzione dal rischio naturale;

Attività realizzate

• Ricerca comparata sui vari metodi di intervento e di prevenzione per i rischi naturali legati al patrimonio culturale delle tre diverse regioni sopra menzionate;

• Scambio di esperienze e delle best practices in materia di prevenzione dei rischi naturali per il tramite di 3 workshops interregionali. Risultati Il progetto ha prodotto la pubblicazione di una guida tecnica in lingua francese ed inglese dal titolo: “Patrimonio culturale e rischi naturali: le metodologie di valutazione e riduzione dei rischi vulcanici, biologici e idrogeologici”. La pubblicazione costituisce uno strumento d’aiuto e di supporto per le decisioni riguardanti le precauzioni necessarie da prendere da parte degli organismi regionali responsabili per la protezione del patrimonio culturale, nel quadro della messa in atto di un piano di emergenza per il patrimonio a rischio. L’UNIMED ha partecipato e contribuito all’organizzazione del seminario transnazionale finale che si è tenuto in Francia nel mese di Luglio 2007 per la diffusione dei risultati di progetto. L’UNIMED ha partecipato e contribuito all’organizzazione di due seminari internazionali intermedi tenutisi in Portogallo nel mese di Febbraio 2007 (presso FEUP – Faculdade de Engenharia da Universidade do Porto) e ad Acireale (Catania) nel mese di Giugno 2007 (presso la Biblioteca Zelantea) per la diffusione delle attività e risultati di progetto.

angelini