enfrit
Home / UNIMED SubNetwork sulla Sicurezza e la Protezione delle Infrastrutture critiche

UNIMED SubNetwork sulla Sicurezza e la Protezione delle Infrastrutture critiche

logo_basic-150x150

* La presentazione del SubNetwork sulla Sicurezza e la Protezione delle Infrastrutture critiche è anche disponibile in PDF per il download.

Le infrastrutture critiche caratterizzano diversi settori sociali, industriali e produttivi: agricoltura e alimentazione, banche e finanza, impianti chimici, impianti commerciali, sistemi di telecomunicazione, impianti industriali e manifatturieri, progetti di dighe e acqua, servizi pubblici di emergenza, impianti energetici, installazioni governative, sistemi sanitari , infrastrutture per le tecnologie dell’informazione, monumenti e patrimonio culturale di interesse nazionale, reattori nucleari e relative strutture, sistemi postali e spedizioni, strade, ferrovie, aeroporti, sistemi di trasporto marittimo, sistemi di distribuzione dell’acqua. Il tema della sicurezza delle infrastrutture critiche è stato oggetto della principale direttiva europea 114/08 / CE, che prevede la necessità di un Operational Security Plan. La ricerca nel campo della sicurezza e protezione delle infrastrutture critiche è caratterizzata da un alto livello di interdisciplinarietà, che copre non solo aspetti puramente tecnici, ma anche questioni di grande importanza sociale ed economica, come la responsabilità sociale delle imprese, la gestione degli infortuni, le assicurazioni, le questioni di conformità, la politica di approvvigionamento e I processi decisionali. Inoltre, l’argomento è di particolare rilevanza alla luce delle questioni relative ai cambiamenti climatici, alle minacce terroristiche e alla sanità globale.

La questione della sicurezza e protezione delle Infrastrutture Critiche assume un’importanza cruciale per gli sviluppi locali, e per la ricaduta sugli aspetti sociali e ambientali. Il settore sta inoltre acquisendo importanza nella ricerca, nella cooperazione e nella programmazione internazionale e comunitaria, e c’è bisogno di una crescita degli scambi internazionali nel settore e di una più ampia circolazione di buone pratiche.

UNIMED ha avviato da tempo attività di analisi in questo settore, che coinvolge a cascata diversi settori scientifici. Per questo motivo, UNIMED è intenzionata a lanciare un SubNetwork sulla Sicurezza e la Protezione delle Infrastrutture critiche allo scopo di raccogliere informazioni e far convergere i principali attori coinvolti nella formazione e nella ricerca sulle infrastrutture critiche nella regione Euro-Mediterranea.

Gli obiettivi principali del SubNetwork sono:

- Raccogliere informazioni direttamente dagli attori del settore, nell’area del Mediterraneo e contribuire alla creazione di un database appositamente dedicato;
Realizzare studi, analisi e ricerche su questioni connesse, con particolare riferimento ai temi indicati nei bandi europei come Horizon2020 e/o E+;
Facilitare e incoraggiare il dialogo e lo scambio reciproco di informazioni, al fine di creare nuove collaborazioni, partenariati e sviluppare progetti comuni;
Organizzare eventi internazionali (workshop, seminari, conferenze, spettacoli) per incoraggiare una migliore circolazione delle conoscenze e lo scambio di esperienze tra ricercatori e studiosi;
Promuovere la mobilità di studenti e professori, anche attraverso lo sviluppo di curricula, corsi e seminari congiunti.

I temi scientifici e culturali di maggiore interesse sono: formazione di personale qualificato e organizzazione di esercitazioni, cooperazione e coordinamento, analisi dei rischi e potenziali danni, attuazione di linee guida e normative tecniche, sicurezza in base alla progettazione, resilienza in base alla progettazione, implementazione di tecnologie, umana fattore, eventi naturali, terrorismo, attacchi informatici, guasti.

Partecipare al SubNetwork significa impegnarsi attivamente nelle sue attività (di networking e non) e la regolare partecipazione agli eventi. Per maggiori informazioni, e per inviare i vostri contributi, potete scrivere a:  unimed@uni-med.net

Partecipa al SubNetwork

Membri

Lascia un Commento